Missione impossibile: “Savaga” di Oliver rock

Gli schermi è arrivata la Oliver stone motion picture “Selvaggi”. Recentemente, il master è stato effettivamente chiaramente non tutti, ma è evidente che lo scrittore di “Platoon”, “JFK”, “natural Born killers”, “turn”, così come i documentari su Fidel Castro non poteva scusare di nulla, come “Alexander” o il follow-up di “wall Street”. I “selvaggi”, vi preghiamo di molti non è un vecchio ragazzo di ritmo e di auto, sempre più interessate e anche come una replica di un Maturo adulto uomo su alcune attività per il tempo Libero e anche suitables – proprio i giovani.

Scorri la recensione

I “selvaggi” selvaggi vivere volentieri in Sunny I golden state, dove su scala industriale espandersi e offrire più efficace di erbaccia mai. La loro vita non è semplicemente fantastica così come eccellenti bella e così piena di armonia.

Scorri la recensioneBen – la “mente” del business: illuminati e caritatevole Buddista, il biologo e il finanziere-filantropo. Jong, in particolare, la “massa muscolare” della società: veterano dell’Iraq grande esercito legami e indimenticato abilità. I loro prodotti non semplicemente eccellente di sicurezza eccellente, non è involontariamente discusso che il livello di THC (che è, di materiale energetico) di oltre il 30% (del costo-libero della città di Amsterdam, per esempio, il tentativo di divieto di qualcosa di più di 15). Di sicurezza Agricola e anche monetaria di successo di giovani amici è solo parte di un più ampio lavoro. Infatti, “piacevole succo cortile interno” eccelle: negozi di droga e anche di strutture sanitarie dire grazie agli amici per il loro lavoro (marijuana aiuta con la chemio, etc.), felice, bambini che muoiono di fame in Africa, una parte equa dei guadagni più probabile per carità, contento e anche dei comuni consumatori.

Hai qualcosa favorevole per rivendicare il film

Ben interpretato da Aaron Johnson – molto carina giovane, che ha giocato nel flick “Diventare John Lennon”, come pure “Calcio” così come un piano per rappresentare Vronsky nel film di regolazione di “Anna Karenina” (Frou-Frou, die non diverso dalle risate).

Hai qualcosa favorevole per rivendicare il filmChon Taylor Kitsch, aka John Carter dalla stessa kinokomiksa, “chiacchiere girl” Blake lively. In opposizione a questo “Baywatch” irresistibile Selma Hayek (narcobarons Elena, che passa attraverso juniores dire: “Quando Hillary Clinton matura, lei vuole essere Elena Sanchez), Benicio del Toro (quando si toglie la maschera del carnevale di morte, voglio porre rapidamente indietro, il volto di seguito è anche peggio) e John Travolta (un governo federale agente, tuttavia veramente terribile-prawase cattivo).

E piace anche per il successo della gioventù e il prato è essenzialmente eco-friendly, e anche la luce del sole irradia – ma la visibilità di questi “cattivi” excel proprio niente da fare. Bestie certamente essere tenuto lontano dai bambini di tutti i dadi. Con discrezione, delicatezza, come se solo tutto ciò che desidera, si sente estremamente sensibili, i poveri e gli eroi documento senza vincitori né vinti, e di seguito con la parola “vizioso”. E per la prima volta questa parola è, tipicamente, l’eroe membri del Toro: la triplice amore per l’Unione, ha riconosciuto il ragazzo, pensa l’indicazione di un’atrocità.

Cosa si può dire sul film

Ciò nonostante, secondo le legislazioni di categoria, e favorevole nerd correre sul serio. Gradualmente, ma costantemente. E gli avversari non sparare – il Buddha paracadutista non è un decreto, e Travolta ridotto un po ‘ per un perpetuo affettazione, e anche il poliziotto innocente in efficienza può anche essere eliminato, se necessario, e quindi di esclusiva approcci di droga rivenditore, si tratta.

Cosa si può dire sul film

Non involontariamente, alla fine del benefattore mostra fino familiare per l’ospite della terribile Messicano maschere: nulla di utile, che non credono per nascondere il volto, è semplicemente un movimento puramente significativo. Questo è semplice, ma di fiducia (un classico) per Dopinat tutto il racconto a una terribile fine. Questo non è, ovviamente, melodramatically lussureggiante come nel romanzo-la risorsa iniziale (c’è un eroe eliminato, vari altri, incapaci di sopravvivere, si è suicidato, e la ragazza o anche preso la sua stessa vita, con l’aiuto di qualcosa di simile harakiri).